martedì 20 giugno 2017

Milioni di parole

...e così anche quest'anno chiudiamo la prima fase del Premio La Quara, le iscrizioni sono infatte terminate oggi alle 12 in punto.

Temevamo che il tema, difficile e insidioso, avrebbe potuto scoraggiarvi, e invece no: anche quest'anno, carissimi scrittori (perchè scrittori siete, anche se magari di giorno siete insegnanti, avvocanti, idraulici o chissà cos'altro...), siete stati tantissimi. Più di cento!

Che succede ora? Ora inizia il bello: la giuria tecnica sta leggendo e rileggendo le storie arrivate, da ogni angolo d'Italia, da nonni e da nipoti.
Nei primi giorni di luglio vi comunicheremo qui sul blog i nomi dei 10 semifinalisti, che passeranno al giudizio della giuria di qualità.

Un onore, per dieci di voi, essere letti da personaggi al vertice del panorama culturale della nostra nazione, scrittori, giornalisti, persone dall'intelletto raro, ma soprattutto dalla grande umanità.

Ferruccio De Bortoli, Liliana Segre, Caterina Soffici, Marcello Simoni e l'immancabile presidente di giuria, Antonio Ferrari, avranno il compito di selezionare i 5 finalisti che saranno invitati qui a Borgotaro il 26 agosto prossimo per la premiazione.

Grazie a tutti i partecipanti, quindi, per aver creduto in questo Premio, e alla giuria, per onorarci con la loro presenza, e ovviamente agli sponsor, Intesa Sanpaolo, Fondazione Monte di Parma e Valtarese Foundation New York, perchè senza di loro niente sarebbe possibile di tutto questo.

A presto!






sabato 6 maggio 2017

Un messaggio speciale dal Presidente di giuria Antonio Ferrari

Nei giorni scorsi siamo andati a Milano per incontrare il presidente della giuria del Premio La Quara, Antonio Ferrari, giornalista, scrittore ed editorialista del Corriere della Sera.

Nel voler condividere la gioia di migliorare ogni anno il Premio, arrivando quest'anno ad una composizione di giuria praticamente insuperabile, Ferrari ha rilasciato un breve messaggio dedicato a tutti i partecipanti , a tutti i sostenitori e a chi ci segue con passione in questo percorso semplice, lontano dagli eventi "faraonici", ma autentico nella condivisione di sentimenti, emozioni, e amore incondizionato per la cultura in generale.




giovedì 13 aprile 2017

Al via la Quarta edizione del Premio La Quara

Quarta edizione per il premio letterario per short stories “La Quara”, organizzato da Biblioteca Manara e Comune di Borgo Val di Taro, con il sostegno della Valtarese Foundation di New York , Fondazione Monte di Parma e di Intesa Sanpaolo, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma, dell’Unione dei Comuni Taro Ceno.
La nuova edizione del premio è stata presentata oggi a Borgo Val di Taro, in Biblioteca Manara, congiuntamente alla pubblicazione del bando di concorso che proprio da oggi è scaricabile su questo blog e sul sito del Comune di Borgo Val di Taro
Fondamentale, il sostegno dei due sponsor dell’evento, infatti la Valtarese Foundation di New York, ancora di più rafforza il grande legame fra la comunità di emigrati valtaresi negli Stati Uniti e i luoghi d’origine, attraverso gesti concreti di solidarietà e progetti socio-culturali di grande spessore.
“Il sostegno di Intesa Sanpaolo al prestigioso premio letterario La Quara. – ha commentato Roberto Magnani, direttore Area Retail Parma Ovest di Intesa Sanpaolo è la migliore conferma della nostra vocazione ad essere banca del territorio, a supporto delle migliori espressioni della cultura della nostra realtà. Intesa Sanpaolo rappresenta la continuità storica sul territorio di Banca Monte Parma ed è ogni giorno impegnata per dare nuovi strumenti ed opportunità di crescita all’economia locale, per mettere a disposizione di famiglie ed imprese i servizi di una banca ben radicata e vicina alle loro esigenze, insieme alla forza di un grande Gruppo creditizio internazionale.”
Alla conferenza stampa sono intervenuti Diego Rossi – Sindaco Comune Borgo Val di Taro, Roberto Magnani – direttore Area Retail Parma Ovest di Intesa Sanpaolo, Ugo Vietti, presidente dell’Istituto Manara e Massimo Beccarelli – Consigliere dell’istituto Manara e Alessandro Bocci, consigliere comunale con delega alla cultura.
Il concorso è aperto a tutti, senza limiti di età, e la giuria, composta da scrittori e giornalisti, selezionerà fra i concorrenti 5 finalisti che verranno premiati nel pomeriggio di sabato 26 agosto 2016, in piazza La Quara a Borgo Val di Taro, luogo che da il nome al Premio.
Il tema scelto per questa nuova edizione, anno 2017, è un tema importante e difficile, INDIFFERENZA, un argomento che promette di far “scavare a fondo” gli scrittori partecipanti (l’anno scorso più di duecento), alla ricerca delle sfaccettature dell'animo umano, delle vicende storiche e dell'attualità.
Un tema che si lega alla presenza di un giurato, in particolare, ovvero Liliana Segre, reduce dell'olocausto italiana, sopravvissuta ai campi di concentramento nazisti e testimone di essi, fondatrice del museo del Binario 21 a Milano, dove la parola INDIFFERENZA svetta monumentale all’ingresso.
Una giuria di tutto rispetto, che oltre alla Segre vede la conferma del Presidente di giuria Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera, e l’arrivo a Borgotaro del noto scrittore Marcello Simoni e del giornalista, due volte direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli.
I dieci racconti che passeranno la prima selezione saranno pubblicati in un’antologia, che sarà già disponibile nella giornata della premiazione e in vendita presso i maggiori store on line in formato digitale.
Il racconto vincitore verrà pubblicato in tempo reale, a pochi minuti dalla proclamazione, sulla pagina culturale del sito del Corriere della Sera.



Per informazioni:

Segreteria organizzativa
Premio La Quara
piazza Manara 7
43043 Borgo Val di Taro PR
premiolaquara@gmail.com

Tel 0525-96796

venerdì 7 aprile 2017

Prime rivelazioni: IL TEMA

Il momento è giunto, e quando vedrete la giuria che quest'anno abbiamo raccolto per la nuova edizione del Premio La Quara, ci perdonerete per il ritardo accumulato.

Nei prossimi giorni rilasceremo indiscrezioni in attesa della presentazione vera e propria del bando e della nuova edizione, che avverrà la prossima settimana.

Per non lasciarvi però troppo sulle spine, rilasciamo oggi un'informazione fondamentale, che potrà permettervi di iniziare a pensare e, perchè no, a scrivere.

IL TEMA

Per questa nuova edizione, anno 2017, abbiamo scelto di "andare ancora più nel profondo", alla ricerca delle sfaccettature dell'animo umano, delle vicende storiche e dell'attualità, con un argomento che ci lega profondamente ad un membro della giuria (che per oggi non sveliamo) e che vale anche come invito ad una riflessione che, attraverso la produzione letteraria, possa toccare aspetti sociologici e antropologici.



Indifferenza. Ecco il tema attorno al quale dovrete costruire la vostra storia.
Così, a caratteri cubitali, come in questa foto del Binario 21 di Milano, grigia e monumentale, a memoria eterna di quel che è stato e a condanna di quel che siamo.
Un'indifferenza generale, che mostriamo verso il prossimo, anche molto vicino, anche nella stessa casa, o che ci vede ignorare le tante cose che accadono attorno a noi, che percepiamo come un flusso costante di foto su facebook o di notizie al tg.
Un'indifferenza che ferisce quanto il crimine ignorato, quanto l'aiuto non dato, quanto l'attenzione non prestata.

A presto per nuovi aggiornamenti.



sabato 14 gennaio 2017

In arrivo la 4° edizione del Premio La Quara

Nuovo anno, nuove storie...nuova edizione del Premio La Quara.
Quattro anni sono passati da quando il premio ha visto la luce, per così dire, nei meandri della Biblioteca Manara di Borgo Val di Taro, raggiungendo ogni anno nuovi successi, ed imponendosi sempre traguardi più importanti!
Top secret quelli di quest'anno, si sa solo che il comitato è al lavoro e presto avremo nuova date e nuova giuria.
Il tema di questa edizione è il primo argomento che affronteremo, se tutto va secondo i piani sarà legato alla presenza di una giurata davvero d'eccezione.

State connessi, stiamo arrivando:)


domenica 28 agosto 2016

Imma Di Nardo è la vincitrice della terza edizione del Premio La Quara


"Ossessione e colpa nel racconto del vincitore", questo è il titolo che il Corriere della Sera ha dato all'articolo uscito a poche ore dalla premiazione della terza edizione del Premio La Quara.

Un racconto sofferto e prezioso, che il presidente di giuria Antonio Ferrari ha definito "un pugno nello stomaco", e che potete leggere integralmente sul sito del Corriere cliccando qui

La vincitrice è Imma di Nardo, napoletana che vive a Corsico, vicino a Milano, e si occupa di formazione, continuando a scrivere nel tempo libero, soprattutto testi per la musica.

La cerimonia ha avuto luogo in piazza La Quara, che dà nome al premio, con un ottimo successo di pubblico ed un evento di qualità, grazie anche alla presenza di una giuria di rilievo, composta da Maria Cuffaro, Elisabetta Rosaspina, Carlo Martigli e Giulia Siena.

Riportiamo la classifica:

  1. Imma di Nardo "Cerca alla voce : animeperse"
  2. Laura Galeazzi : "Il violinista di Sarajevo"
  3. Marina Martelli . "Allegro affettuoso"
  4. Graziella Percivale : " La cantina della musica"
  5. Elisa Ceresini : "Talking drum"
Il volume antologico con i 10 racconti finalisti è in vendita presso la biblioteca Manara di Borgotaro e sul sito della casa editrice Infinito Edizioni (anche in formato ebook).

Ricordiamo che l'evento è organizzato dall'Istituto Manara in collaborazione con il Comune di Borgo Val di Taro, con il sostegno della Valtarese Foundation New York, Intesa Sanpaolo e Associazione Emmanueli, con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma e Unione dei Comuni Taro Ceno.

Arrivederci alla prossima edizione!

giovedì 25 agosto 2016

I finalisti : Graziella Percivale

Graziella Percivale è nata in provincia di Genova nel dicembre 1950. Nel 1970 inizia  l’insegnamento nella scuola elementare, dove rimane fino al 2008. Nel corso degli anni scrive sceneggiature teatrali per ragazzi e molte poesie, ma soprattutto si dedica alla narrativa.
Nel 2014 pubblica cinque racconti in un solo volume, con il titolo “Storie semplici”.
Nel 2013 è finalista del Premio Letterario “A.N.P.S. Golfo dei Poeti”. Nel 2014 riceve il secondo e  terzo premio, rispettivamente per la poesia e la narrativa nel Concorso Letterario Zacem “Pennacalamaio”. Ancora risulta tra i finalisti del Concorso “L’incontro di ieri e di oggi”, del Concorso “Pensieri e Parole d’Oltrepò” e, nel 2016, nel Concorso “ Giotto- Colle di Vespignano”.


La scrittura la accompagna durante tutto l’arco della giornata. Graziella ha imparato a vivere ogni attimo come se lo dovesse raccontare.